Sviluppo locale

snai-madonie-logo

Per le aree-progetto selezionate, gli interventi di sviluppo locale saranno finanziati da tutti i fondi comunitari disponibili (FESR, FSE, FEASR, FEAMP) e riguarderanno prioritariamente i seguenti ambiti di intervento:

  1. tutela del territorio e comunità locali;
  2. valorizzazione delle risorse naturali/culturali e turismo sostenibile;
  3. sistemi agroalimentari e sviluppo locale;
  4. risparmio energetico e filiere locali di energia rinnovabile,
  5. saper fare e artigianato.

Solo se l’intervento dei diversi fondi è assicurato, a questa linea di azione si affiancherà l’adeguamento dei servizi essenziali di salute, istruzione e mobilità, finanziati da risorse aggiuntive previste dalla Legge di stabilità (art. 1, commi 13-14-15-16-17), e da altre risorse, e realizzati da Ministeri centrali, Regioni e Province, per la rispettiva parte di responsabilità.

ApprofondimentoAccordo di Partenariato 2014-2020 – Strategia nazionale per le Aree interne: definizione, obiettivi, strumenti e governance.


Come è possibile verificare consultando le sottosezioni dell’area “SVILUPPO LOCALE”, la Strategia per le Madonie si è focalizzata sui primi quattro punti tra quelli indicati, ritenendo di avviare nella fase di sperimentazione azioni propedeutiche anche nell’ambito del “saper fare e artigianato” attraverso la creazione di specifiche filiere cognitive (si veda la sotto-sezione “SCUOLA”, nella sezione “DIRITTI DI CITTADINANZA”).