Archivi categoria: Avvisi CREA

ASSOCIAZIONE FONDIARIA

 


Promozione e patrocinio libere Associazioni Fondiarie (AsFo) nel territorio dell’Area Interna Madonie – Convocazione incontro

*** DATA INCONTRO SLITTATTA ***

 

***ATTENZIONE: a causa di un sopraggiunto ed inderogabile impegno da parte di un componente della delegazione del CREA, l’incontro previsto per il 21 febbraio viene necessariamente spostato al 28 febbraio p.v. alle ore 16,00 e si terrà sempre a Castelbuono presso il Chiostro di San Francesco***

A seguito di alcune precedenti iniziative ed, in particolare, di una visita di campo svoltasi nei giorni 24 e 25 luglio u.s., il CREA ha ritenuto di avviare nelle Madonie una prima sperimentazione di costituzione di AsFo sulla filiera della Manna.

Si invitano pertanto i Sindaci e i Presidenti dei Consigli Comunali dei Comuni dell’Area Interna Madonie a partecipare all’incontro operativo che si terrà il 21 febbraio 28 febbraio p.v. alle ore 16,00 a Castelbuono presso il Chiostro di San Francesco.

In vista di tale incontro Sindaci e Presidenti dei Consigli Comunali sono invitati ad effettuare le necessarie attività di indagine per verificare le disponibilità di mettere nella disponibilità dell’AsFo terreni comunali eleggibili alla coltivazione della manna, nonché ad informare e coinvolgere i proprietari terrieri a partecipare all’incontro del 21 febbraio 28 febbraio.

Segue il testo completo della nota SoSviMa Prot. 472 del 20.01.2019.

Le Associazioni Fondiarie – positivamente sperimentate in alcuni territori montani del Piemonte – costituiscono uno strumento partecipativo di ricomposizione fondiaria di terreni incolti e/o malcoltivati che gli associati pubblici e privati conferiscono ai fini di una gestione razionale affidata a operatori territoriali sulla base di un Piano di Gestione condiviso.

Per un approfondimento sulle Associazioni Fondiarie è possibile consultare questo articolo pubblicato su: Agriregionieuropa anno 13 n°49, Giu 2017.

SERVIZI ECOSISTEMICI


Si svolgerà nei giorni 7, 8, e 9 novembre sulle Madonie una Visita Studio sul tema SERVIZI ECOSISTEMICI E SVILUPPO RURALE.

SERVIZI ECOSISTEMICI E SVILUPPO RURALE

PROSPETTIVE DERIVANTI DALLA GESTIONE ATTIVA DELLE RISORSE NATURALI DA PARTE DELLE COMUNITÀ LOCALI

PROGRAMMA

7 novembre 2018

15:00 – Trasferimento a Geraci e visita di campo alla cooperativa Primavera.

16:00 – Seminario: Empowerment delle comunità rurali madonite nelle politiche di valorizzazione del capitale naturale e dei servizi di rete territoriale per la cura e il benessere delle persone: un approccio integrato ai servizi ecosistemici.
Introduzione di Santo Inguaggiato, Presidente del GAL Madonie. Relazione del Prof. Davide Marino, UniMol, coordinatore tecnico della Study visit: l’esperienza siciliana del progetto LIFE+MGN e aggiornamento del quadro normativo sui Servizi Ecosistemici.

16:30 – Cooperation Coffee #1.
Si darà vita a 2 gruppi di lavoro tematiche lavoreranno in parallelo: uno sull’acqua e l’altro sulle politiche sociali.

***

8 novembre 2018

9:00 – Palazzo Bongiorno: Sessione tematica “I servizi ecosistemici culturali: valori estetici e ricreativi (ecoturismo, attività all’aperto) valori educativi e senso di identità delle comunità rurali”.
Introduzione del Prof. Davide Marino, UniMol. Presentazione del progetto di Ecomuseo delle Madonie. Interventi di testimonial qualificati impegnati in alcune esperienze madonite.

11:30 – Cooperation Coffee #2.
Continuazione delle attività del Cooperation Coffee #1.

15:30 – Trasferimento a Petralia Soprana.

16:00 – Palazzo Pottino. Sessione tematica: “Servizi ecosistemici di fornitura (biodiversità, pascoli naturali, coltivazioni, piante medicinali) e di regolazione.
Prof. Rosario Schicchi, UniPa, Direttore dell’Orto Botanico di Palermo, sul patrimonio di biodiversità madonita; Alessandro Ficile, So.Svi.Ma. presenta il modello innovativo di politiche energetiche territoriali integrate per il risparmio energetico dei consumi pubblici e privati, la produzione da fonti di energia rinnovabile con la valorizzazione della filiera bosco-legna-energia.

***

9 novembre 2018

7:30 – Trasferimento a Ficuzza.

9:30 – Saluti del Dirigente Generale del Dipartimento dello Sviluppo Rurale della Regione Sicilia, Dott. Mario Candore, e Visita alla Real Casina di Caccia di Ficuzza.

10:30 – Seminario sui SE e PES del progetto LIFE MGN-regione Sicilia.
Intervento della Dott.ssa Mara Fais, Dipartimento dello Sviluppo Rurale della Regione Sicilia, sull’attuazione dei risultarti del progetto MGN per i siti di Ficuzza-Rocca Busambra.

11:30 – Laboratorio di valutazione: Valutare il contributo di Leader.


Di seguito una nota informativa sui Servizi Ecosistemici e il testo della dichiarazione finale del Millenium Ecosystem Assessment.

CREA VISITA DI CAMPO PER ASFO

 


Visita di campo del CREA – Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria nell’ Area Interna Madonie.

Una visita di campo del CREA (Centro per la Ricerca in agricoltura e l’analisi dell’Economia Agraria) nell’Area Interna Madonie ha avuto luogo nei giorni 24 e 25 luglio 2018 al fine di verificare le condizioni di fattibilità di un progetto di innovazione sociale nel quadro delle azioni della Rete Rurale Nazionale a sostegno della Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI).

La delegazione del CREA, guidata da Franco Mantino con la partecipazione del prof. Andrea Cavallero dell’Università di Torino e dei ricercatori siciliani Francesca Varia e Giovanni Guccione, è stata accompagnata dal Coordinatore Tecnico della Strategia per l’Area Interna Madonie (Alessandro Ficile) in un fitto giro di sopralluoghi e incontri con i Sindaci dei Comuni di Collesano (Giovanni Meli), Pollina (Magda Culotta), Castelbuono (Mario Cicero), Petralia Sottana (Leonardo Neglia) e Petralia Soprana (Pietro Macaluso, con l’incarico di Presidente dell’Unione dei Comuni Madonie). Agli incontri hanno preso parte anche l’ex Sindaco di Geraci Siculo (Bartolo Vienna), i rappresentanti del GAL Madonie (Santo Inguaggiato, Presidente, e Dario Costanzo, Direttore) e un gruppo di operatori del territorio impegnati in progetti di innovazione sociale: I Carusi di Scillato, l’associazione Porto di Terra di Polizzi, l’azienda agrituristica Fattoria didattica Sandra Invidiata di Collesano, il consorzio Manna Madonita e l’azienda agrituristica Bergi di Castelbuono, l’Associazione Petraviva di Petralia.

Con il contributo dell’agronomo Giampiero Lodico sono stati individuati su aerofoto e mappe catastali del territorio madonita una serie di terreni nella disponibilità dei Comuni che hanno dichiarato l’interesse a prendere pare e promuovere la sperimentazione di un progetto di Associazione Fondiaria (AsFo) nell’Area Interna Madonie.

Le Associazioni Fondiarie – positivamente sperimentate in alcuni territori montani del Piemonte – costituiscono uno strumento partecipativo di ricomposizione fondiaria di terreni incolti e/o malcoltivati che gli associati pubblici e privati conferiscono ai fini di una gestione razionale affidata a operatori territoriali sulla base di un Piano di Gestione condiviso.

La visita di campo ha consentito di approfondire le varie problematiche operative di affidamento e gestione dei terreni potenzialmente interessati alla sperimentazione del progetto di Associazione Fondiaria nell’Area Interna Madonie: aree demaniali pubbliche comunali, terreni confiscati alla criminalità mafiosa, terreni soggetti ad usi civici delle Comunità e terreni privati.

In considerazione del grande interesse riscontrato e delle notevoli potenzialità dell’iniziativa progettuale per la rigenerazione del territorio, che può anche contribuire al contrasto dei processi di spopolamento, si è concordato di dare seguito alla visita di campo con la produzione di schede e materiali di documentazione relative ai terreni di alcune aree e con l’organizzazione di una assemblea organizzativa da svolgersi entro il mese ottobre.

Per un approfondimento sulle Associazioni Fondiarie è possibile consultare questo articolo pubblicato su: Agriregionieuropa anno 13 n°49, Giu 2017.